lunedì 26 gennaio 2015

iostoconerri






Le parole non si processano, le parole si liberano.


"In Val di Susa lo Stato si comporta da tiranno che tratta i cittadini da sudditi di un feudatario. La Val di Susa si batte per una legittima difesa della salute della sua madre terra. Quella mostruosa galleria con i milioni di tonnellate di materiale guasterà aria, acqua e terra del loro suolo. Non ce l'hanno un'altra valle di ricambio, si battono per la loro vita stessa minacciata. Lo Stato per proseguire contro la volontà di quella valle ricorre a una occupazione militare, come di un territorio straniero.»

"Non ho mai fatto l'esaltazione del sabotaggio. Ho semplicemente detto che quell'opera in Val di Susa va sabotata e per diverse ragioni. Non posso discutere le mie opinioni in un'aula di Tribunale. Quello che sta succedendo a Torino lo considero un abuso. Sono pronto a discutere dovunque, a confrontarmi con chiunque ma non nel ruolo di imputato. Se quello che ho detto è un reato, beh io lo ribadisco ma non lo posso ribattere davanti a un tribunale. Non lo posso neanche trattare. L'opinione non è trattabile, è un diritto intrattabile". Erri De Luca

sabato 20 dicembre 2014

My top 2014


1) Tommaso Cosco - An Ghin Gò

2) Max Richter - The Leftovers ( Piano Theme )

3) Pjusk - Solstov

4)Rudi Arapahoe - Double Bind

5) Simon Bainton -Visiting Tides

6) Rooms Delayed - Flickering Traces

7) Xu & Rooms Delayed - Seaweeds

8) Orcas - Infinite Stillness

9) Jozef Van Wissem & SQoRL - Only Lovers Left Alive OST

10) Marc Behrens - Concerto per Archiaro

11) AV-K -  a centripetal fugue

12) Terninal Sound System - Dust songs

13) Maurizio Abate - A Way to Nowhere

14) The Alvaret Ensamble, Kira Kira, E.O.Olafsson, I.G. Erlendsson, Borgar Magnason - Skeylja

15) Fennesz
      Fennesz - Bécs
     Fennesz - Mahler Remixed





sabato 6 dicembre 2014

Xu & Rooms Delayed - Seaweeds



Per la Triple Moon Records esce Seaweeds, l'inaspettato e sorprendente lavoro di due giovani musicisti italiani: Nicola Fornasari ( Xu ) e Vincenzo Nazzaro ( Rooms Delayed ), in un numero limitato di 40 copie.
Ipnotici drones, minacciose distorsioni e melodiosi temi  tratteggiano in modo elegante e personale i sei brani che compongono il lavoro. Sognante e introspettivo, Seaweeds si rivela uno scrigno di suoni, dove la chitarra ed il piano dialogano in un afflato unicum et rarum, ispirati ai continui mutamenti e alla forza generatrice delle acque del mare. Come correnti che si inarcono e spingono in cerca di vie di fuga per quietarsi, la distesa di suoni avvolge e convince come in un sogno ad occhi aperti.

Xu (Nicola Fornasari)
piano loops / bowed, hammered and processed piano / tape hiss / fx and looper pedals
Rooms Delayed (Vincenzo Nazzaro)
electric and acoustic guitars / e-bow / fx and looper pedals 

lunedì 10 novembre 2014

Maurizio Abate - A Way to Nowhere



 


Maurizio Abate si è ritirato in una casa in montagna, durante l'inverno del 2013, portandosi dietro i suoi strumenti e circondato dai meravigliosi paesaggi delle Alpi ha trascorso il tempo girovagando come un novello Thoreau, suonando e registrando la sua musica in completa solitudine. Abate oltre che collaborare con alcuni dei nomi più importanti dell'underground italiano come Eternal Zio, BeMyDelay e altri ha pubblicato lavori solisti per etichette come Qbico, Conspirancy Records e Boring Machines. E' proprio con questa ultima che ha inciso A Way to Nowhere, un lavoro nel solco del precedente ma ancora più consapevole nel percorrere la sua strada verso terre incognite.
Il paesaggio circostante e la sua totale immersione nei landscapes influenzano e danno forma ai suoni che Maurizio Abate immaginava. La chitarra è utilizzata nei diversi linguaggi che alla fine si immischiano tra di loro, dall'acustica delle musiche della tradizione ai raga, ai drones fino a che il suono trascende diventando etereo. Kosmische musik e krautismi meditativi si intrecciano con suoni e atmosfere sospesi, senza dimenticare l'inalienabile passione che Abate ha per la chitarra blues.